Terapia per attacchi di panico: quali sono i rimedi più diffusi?

fiori-di-back

Quale può essere una valida terapia per degli attacchi di panico? Non è assolutamente possibile rispondere a questa domanda in modo univoco, dal momento che gli attacchi di panico sono una manifestazione psico-fisica che può essere legata alle cause più disparate.

Gli attacchi di panico, come noto, hanno una durata molto breve, mai superiore ad alcuni minuti, tuttavia si tratta di frangenti in cui il senso di malessere diviene massimo: la persona, infatti, versa in uno stato di ansia totale e del tutto immotivato, i suoi battiti cardiaci aumentano considerevolmente, allo stesso tempo la sudorazione diviene intensa e si avverte un senso di vertigine e di nausea.

Se ci si chiede quale terapia per attacchi di panico intraprendere è necessario anzitutto sottolineare che il parere di uno specialista è determinante: se una persona è interessata in modo del tutto occasionale da un attacco di panico non è il caso di allarmarsi oltremodo, al contrario se le manifestazioni sono frequenti è necessario affidarsi ad un professionista senza indugi.

Il medico specializzato, in questi casi, deve anzitutto verificare le generali condizioni cliniche del paziente: può accadere, infatti, che gli attacchi di panico siano legati a fattori di natura puramente medica, oppure al fatto che la persona sia interessata da una dipendenza, o ancora al fatto che faccia uso di droghe.

Appurato che la causa degli attacchi di panico sia esclusivamente di natura psicologica, la soluzione del problema rimane comunque complessa.

Può essere, infatti, che gli attacchi di panico siano legati a fobie specifiche, come ad esempio l’agorafobia o l’aerofobia, può accadere che siano dovuti al fatto che la persona ha subito un forte trauma psicologico, oppure al fatto che versi in una condizione di particolare stress, o ancora possono dipendere da stati depressivi e da problematiche variegate, che solo un professionista può valutare.

La terapia per gli attacchi di panico, di conseguenza, può presentare caratteristiche molto diverse per singolo caso clinico: nella grande maggioranza dei casi gli specialisti adottano una terapia cognitivo-comportamentale, ed intraprendono dei percorsi utili ad individuare le reali cause che generano questa spiacevole manifestazione.

Non è raro, inoltre, che i medici prescrivano dei farmaci, ed ovviamente è utile ricordare che qualsiasi tipo di medicinale deve essere consumato solo ed esclusivamente previo ricetta medica, e mai in modo arbitrario.

A prescindere da quale sarà la terapia per attacchi di panico che il professionista sceglierà di adottare, laddove la persona riscontri di essere interessata da questo problema con frequenza e con una certa intensità non deve temporeggiare nel rivolgersi ad uno specialista.